Letture di gusto: link alla pagina delle attività, eventi e news Letture di gusto: link alla pagina dei libri, arte e musica Letture di gusto: link alla pagina del territorio Letture di gusto: link alla pagina della canapa sativa Letture di gusto: link alla pagina della mozzarella campana dop Letture di gusto: link alla pagina dei prodotti tipici Letture di gusto: link alla pagina delle tradizioni, usi e costumi
Letture di gusto: logo
Letture di gusto: un giacimento enogastronomico (prefazione)
 

La Provincia di Caserta: un giacimento enogastronomico

Dalla collina alla montagna, dalla costa alle aree interne, Caserta può esprimere una variegata offerta di produzioni di eccellenza, frutto di antiche coltivazioni e tradizioni locali che affondano nei secoli la loro storia. Giacimenti di enogastronomia della Campania a buon ragione possono considerarsi una risorsa economia con un forte mpatto sul territorio, in grado di determinare un valore rilevante per il sistema delle attività produttive e, in esse, delle filiere del Pagroalimentare. Dalla collina alla montagna, dalla costa alle aree interna Caserta può esprimere una variegata offerta di produzioni di eccellenza, frutto di antiche coltivazioni e tradizioni locali che affondano nei secoli la loro storia. Dal litorale domizio all'area interna dell'altocasertano, dal caitaino al massiccio del Matese, un insieme di storia, cultura, arte, paesaggio e gastronomia che rappresentano una ricchezza ancora da scoprire e da valorizzare.
Vino, olio, formaggi, pasta ed una infinita varietà di prodotti dell'orto, basta solo ricordare le numerose varietà di pomodori, peperoni, melanzane, e tanti altri prodotti unici, espressione di un straordinaria biodiversità. Un territorio ancora da sfruttare e in grado di competere, per la ricchezza dell'offerta agroalimentare e per la bellezza ambientale, con le altre aree della Campania come l'Irpinia, il Cilento, il Sannio. Per Caserta il vantaggio, non ancora adeguatamente sfruttato, della facilità di giungervi dai grandi assi viari: la porta del sud. In questo solco sono numerose le imprese agricole e agri turistiche, che hanno fatto assi in avanti caratterizzando il territorio, basta guardare i vigneti e gli uliveti come stanno decorando il paesaggio agrario di molti comuni, ora tocca alle istituzioni non solo investire nel territorio ma soprattutto, tutelarlo dalle tentazioni speculative urbanistico-ambientali. In particolare il territorio casertano per molti è ancora sconosciuto, questo potrà rappresentare una importante leva per aprire il territorio e farlo conoscere ai turisti, ai giornalisti, agli operatori di eno gastronomia. Innanzitutto partire dal vino dalla sua forte espressione comunicativa, dove attraverso l'etichetta si può conoscere il territorio e così come il vino anche l'olio, attraverso i marchi della dop, può dare una forte caratterizzazione al territorio. In questo vino territorio, l'uno aiuta l'altro nella comunicazione di forti emozioni sia espresse dal territorio che dal vino che da esso viene prodotto e ne rappresenta l'essenza.
Da Sessa Aurunca a Roccamonfina, da Vairano Patenora ad Alife Caiazzo, un territorio ancora integro dove colpisce la bellezza naturale, un valore importante per l'economia locale e su cui le Istituzioni possono e devono impegnarsi per garantire interventi mirati alla sua conservazione e valorizzazione. In particolare proprio l'alto casertano può essere inserito tra i luoghi più belli d'Italia per la sua bellezza naturale paesistica e paesaggistica per lunghi tratti ancora intatta, pensiamo ad angoli come quelli di Conca della Campania, Galluccio, Torà e Piccilli ed altri ancora. Da questo straordinario territorio avanzano nel contesto nazionale ed internazionale, prodotti di eccellenza come il Falerno (Aglianico), il Pallagrello, il Casavecchia, formaggi, olio extravergine di oliva come le nuove Dop Colline Caiatine, Terre aurunche e Terre del Matese, infine, i salumi con particolare attenzione al maiale nero casertano, una nuova ed importante realtà gastronomica che si aggiunge alla mitica mozzarella di bufala.

Letture di gusto: un giacimento enogastronomico
Letture di gusto: link alla pagina delle attività, eventi e news Letture di gusto: link alla pagina dei libri, arte e musica Letture di gusto: link alla pagina del territorio Letture di gusto: link alla pagina della canapa sativa Letture di gusto: link alla pagina della mozzarella campana dop Letture di gusto: link alla pagina dei prodotti tipici Letture di gusto: link alla pagina delle tradizioni, usi e costumi
Letture di gusto: banner Letture di gusto