Letture di gusto: link alla pagina delle attività, eventi e news Letture di gusto: link alla pagina dei libri, arte e musica Letture di gusto: link alla pagina del territorio Letture di gusto: link alla pagina della canapa sativa Letture di gusto: link alla pagina della mozzarella campana dop Letture di gusto: link alla pagina dei prodotti tipici Letture di gusto: link alla pagina delle tradizioni, usi e costumi
Letture di gusto: logo
Letture di gusto: Canapa Sativa, canapa e sport di resistenza
 

Canapa e sport di resistenza a cura di De Lucia Vincenzo Salvatore

La Canapa Sativa come integratore e supporto nella dieta di atleti con performance di lunga durata e ad alta intensità.

Lo sport di resistenza
Identifichiamo, come sport di resistenza, diverse discipline motorie con variabili livelli di intensità che coinvolgono adattamenti del sistema cardiovascolare e quello muscolo scheletrico, con una stimolazione della frequenza cardiaca del 65-90% per una durata superiore ai 30 minuti. I più popolari sono la corsa, il nuoto, il ciclismo, il trekking, il pattinaggio e il canottaggio. Da non confondere con l’attività fisica di endurance che è finalizzata alla capacità di sostenere nel tempo l’impegno intenso senza cali prestazionali di rilievo.
Il Timing dei nutrienti nella pratica sportiva (*)
Il concetto compare in letteratura scientifica negli anni ’70 e la prima strategia nota come “Carico dei carboidrati” negli atleti di endurance.
Il timing nutrizionale consiste nella redistribuzione dei nutrienti in specifici intervalli di tempo, nella giornata, funzionali all’attività fisica.Il target: migliorare la performance, supportare il recovery delle riserve di glicogeno e il danno muscolare, stimolo alla sintesi proteica muscolare (MPS), favorendo un opportuno utilizzo dei substrati con guadagno in forza, potenza e bilancio ormonale.
Le proteine della Canapa Sativa L.
Semi e farina contengono circa il 30% in protidi dal rilevante valore biologico, presentando l’intero spettro degli amminoacidi essenziali, ricchi in arginina, che è implicata nello sviluppo e l’accrescimento muscolo–scheletrico.
Le proteine sono ad alta digeribilità, con uno dei coefficienti migliori del mondo vegetale, trà le quali l’edestina e l’albumina.
Il profile proteico complessivo permette alla canapa di reggere il confronto con la maggior parte dei legumi e la soia, rispetto ai quali vanta un allergenicità di gran lunga inferiore.
International Society of Sport Nutrition (ISSN) Position Stand: Nutrient Timing* e il possibile ruolo della canapa
Nel position statement dell’ISSN aggiornato al 2017, frutto della revisone di 175 pubblicazioni scientifiche, voglio porre attenzione, sui punti riguardo il ruolo e l’entità dell’apporto proteico nello schema alimentare di uno sportivo, sviscerati qui di seguito e il possibile intercalare della canapa, in essi.
"RAGGIUNGERE L’OPPORTUNO QUANTITATIVO DI PROTEINE GIORNALIERO, ASSUNTE AD INTERVALLI DI 3 ORE, DOVREBBE RAPPRESENTARE LA PRIORITA’ PER GLI ATLETI" *
La canapa può rappresentare una valida alternativa alle fonti proteiche di origine animale, diventa fondamentale in regimi dietetici vegetariani e vegani nel raggiungere tale obiettivo.
"L’INGESTIONE DI UNA DOSE DI CIRCA 10 gr, IN FORMA LIBERA O COME PARTE DI UN CARICO PROTEICO DI 20-40 gr È IN GRADO DI MASSIMIZZARE LO STIMOLO PER LA SINTESI PROTEICA MUSCOLARE (MPS)” *
Gli amminoacidi essenziali, tutti presenti nella canapa, la rendono efficace per conseguire il target, con particolare riferimento all’arginina.
"ASSUNZIONE PRE O POST ESERCIZIO DI CARBOIDRATI E PROTEINE OPPURE SOLO DI PROTEINE, FUNZIONA COME STRATEGIA PER MIGLIORARE LA FORZA E LA COMPOSIZIONE CORPOREA. DOSE E TIMING DEL PASTO PRE ATTIVITA’ FISICA POSSONO INFLUENZARE LA RICHIESTA NEL POST" *
Grazie alla sua versatilità, sottoforma di semi e farina, la canapa, può essere assunta in frullati, frappe, in shaker, con yogurt o latte vegetale, in combinazione con una fonte di carboidrati o meno, rappresenta una concreta opportunità nel pre o post workout.
"L’INGESTIONE NELLE DUE ORE SUCCESSIVE ALL’ESERCIZIO DI PROTEINE DI ELEVATA QUALITA’ STIMOLA LA SINTESI PROTEICA MUSCOLARE" *
L’alta digeribilità e qualità biologica dei protidi della canapa, renderebbero nel breve periodo, disponibili all’ organismo, amminoacidi essenziali e preziosi per la MPS.
La Canapa Sativa nel timing nutrizionale per gli sport di endurance e resistenza
Oltre al ruolo di supporto proteico con il suo contenuto in fibre, oltre il 30%, la canapa può concorrere, con l’opportuno profilo di carboidrati, alla stabilizzazione dell’indice glicemico, un aderenza basilare nelle performance di lunga durata.
Ancora più prezioso è lo spettro in acidi grassi Omega3 e Omega6 della canapa, per gli sportivi, che siano praticanti discipline di resistenza o potenza che tratteremo in modo esclusivo.
La Canapa Sativa L. anche negli sport ad alta intensità e lunga durata, mostra la sua preziosa versatilità.

Fonti e riferimenti:
(*) Kerksick et al. Journal of the International Society of Sports Nutrition (2017) “International society of sports nutrition position stand: Nutrient Timing”

Articolo a cura dott. De Lucia Vincenzo Salvatore, Biologo Nutrizionista esperto in nutrizione sportiva, Divulgatore Scientifico, Consulente per la sicurezza igienico-sanitaria degli alimenti e la gestione del sistema H.A.C.C.P

Letture di gusto: Canapa Sativa, canapa e sport di resistenza
 
Letture di gusto: link alla pagina delle attività, eventi e news Letture di gusto: link alla pagina dei libri, arte e musica Letture di gusto: link alla pagina del territorio Letture di gusto: link alla pagina della canapa sativa Letture di gusto: link alla pagina della mozzarella campana dop Letture di gusto: link alla pagina dei prodotti tipici Letture di gusto: link alla pagina delle tradizioni, usi e costumi
Letture di gusto: banner Letture di gusto