Letture di gusto: link alla pagina delle attività, eventi e news Letture di gusto: link alla pagina dei libri, arte e musica Letture di gusto: link alla pagina del territorio Letture di gusto: link alla pagina della canapa sativa Letture di gusto: link alla pagina della mozzarella campana dop Letture di gusto: link alla pagina dei prodotti tipici Letture di gusto: link alla pagina delle tradizioni, usi e costumi
Letture di gusto: logo
Letture di gusto: link alla pagina presentazione
 

La provincia di Terra di Lavoro, nel contesto campano e meridionale, con le sue particolarità, costituisce una scommessa interessante in tema di sviluppo sostenibile e di futuro. Al di fuori del nostro territorio la sua immagine è quella di una terra "pieni di problemi" come terra dei fuochi, di camorra, di rifiuti, immigrazione ecc. Anche se tali problemi esistono, benché non ingigantiti così come vengono rappresentati,vogliamo interrogarci tutti assieme per cercare di intraprendere un cammino di riscatto civile e sviluppo locale. A ben vedere essa racchiude anche tante perle ed eccellenze siano esse ambientali, culturali, architettoniche, gastronomiche ecc. Il suo tessuto produttivo è costituito da imprese che non hanno grosse dimensioni ed è difficile competere sui mercati globali con dimensioni limitate. Allora è necessario ragionare (e governare) in termini di territori, che in Italia costruiscono la loro competitività sulle diversità delle economie, sui saperi radicati, sui prodotti unici, sulla unicità dei loro "assets" materiali e immateriali, nonché sulla qualità della vita delle persone e delle comunità.
Terra di Lavoro (definita Terra Laboris dai Romani), così come gli altri territori del Mezzogiorno d’Italia, si caratterizza per la sua storia millenaria, per la sua ricchezza di beni ambientali e culturali, che molto spesso sono in stato di degrado, abbandonati o poco valorizzati rispetto al loro prestigio. Qui si producono dei beni e dei prodotti unici al mondo, tipici e particolari per le loro caratteristiche: delle vere e proprie eccellenze, come ad esempio la mozzarella DOP o la mela annurca. La nostra convinzione è che costituiscono l’altra faccia del paese, di un sud che resiste, che si muove e crea futuro, fondato sulla piccola dimensione di alta qualità, fatta di tradizione e innovazione.

Letture di gusto: la mozzarella di bufala campana
Letture di gusto: Mela Annurca Campana Letture di gusto: Le Ciliegie del Monte Maggiore Letture di gusto: Castagna paccuta e castagna tempestiva del vulcano Roccamonfina
Letture di gusto: Nocciola riccia di Talanico Letture di gusto: Le fragole di Parete Letture di gusto: Peschiole
Letture di gusto: Gas Caserta gruppo di acquisto solidale
Letture di gusto: Cipolla di Alife Letture di gusto: Lenticchia di Valle Agricola Letture di gusto: Lupino gigante di Vairano
Letture di gusto: Fungo Porcino del Vulcano di Roccamonfina Letture di gusto: Oliva caiazzara Letture di gusto: Tartufo nero del Matese
Letture di gusto: Conciato Romano Letture di gusto: Falerno del Massico Letture di gusto: Capotempo di Capua
Letture di gusto: Vite maritata in Campania
 
Letture di gusto: link alla pagina delle attività, eventi e news Letture di gusto: link alla pagina dei libri, arte e musica Letture di gusto: link alla pagina del territorio Letture di gusto: link alla pagina della canapa sativa Letture di gusto: link alla pagina della mozzarella campana dop Letture di gusto: link alla pagina dei prodotti tipici Letture di gusto: link alla pagina delle tradizioni, usi e costumi
Letture di gusto: banner Letture di gusto